Skip to main content

Sistema nervoso e cervello: come funziona la mente umana

Il sistema nervoso è l’insieme degli organi e delle strutture che permettono di trasmettere segnali tra le diverse parti del corpo e di coordinare le sue azioni e le sue funzioni volontarie e involontarie.

Il sistema nervoso opera secondo un preciso modello: 

      raccoglie gli stimoli provenienti dall’esterno;

      integra e analizza le informazioni;

      attiva gli organi effettori che eseguono la risposta. 

 

I neuroni sono le cellule nervose destinate alla produzione e allo scambio di segnali; rappresentano quindi l’unità funzionale del sistema nervoso. Sono costituiti da un corpo cellulare, più dendriti e un assone. I neuroni comunicano a livello delle sinapsi che possono essere chimiche o elettriche.

Nell’uomo il sistema nervoso si divide in: 

      sistema nervoso centrale (SNC)

      sistema nervoso periferico (SNP) 

 

Sistema nervoso centrale
È costituito da:

  • encefalo = formato da sostanza grigia e sostanza bianca ed è suddiviso in telencefalo, diencefalo, tronco encefalico e cervelletto
  • midollo spinale = un cordone cilindrico da cui emergono i nervi spinali che raggiungono diverse parti del corpo. 

Il telencefalo (o cervello) è la parte più voluminosa dell’encefalo ed è formato da due emisferi cerebrali, divisi da una profonda fessura e collegati in basso tramite il corpo calloso. La parte più esterna è la corteccia cerebrale, detta anche sostanza grigia; la parte più interna è detta sostanza bianca.
Il
diencefalo comprende talamo, ipotalamo ed epifisi.
Il tronco encefalico (mesencefalo, ponte e midollo allungato) è posto tra il midollo spinale e il diencefalo.
Il cervelletto è posizionato sotto al cervello, controlla la postura e coordina i movimenti. 

L’encefalo e il midollo spinale sono avvolti da tre membrane di tessuto connettivo, dette meningi

 

Sistema nervoso periferico
Comprende i nervi e i gangli ed è formato da due componenti funzionalmente diversi:

      il sistema nervoso somatico costituito da neuroni sensoriali, che trasmettono le informazioni percepite, e da neuroni motori, che producono movimenti volontari; 

      il sistema nervoso autonomo che controlla le funzioni involontarie. 

Il sistema nervoso autonomo comprende due gruppi di neuroni che costituiscono due suddivisioni con azioni antagoniste sugli organi effettori: 

      la divisione ortosimpatica (o simpatica) attiva gli organi del corpo e mobilita le risorse per intervenire nelle situazioni di emergenza;

      la divisione parasimpatica ha il ruolo di ristabilire l’equilibrio una volta che il meccanismo ha reagito alla situazione di emergenza, quindi in seguito all’attivazione del sistema simpatico.

 

 

Leave a Reply