Skip to main content

Una persona poco esperta potrebbe risponderti che, alla domanda “Come si diventa medico”, si possa rispondere con “devi prendere una laurea in Medicina!”. Che detta così sembrerebbe anche facile.

In realtà si nascondono almeno un paio di passaggi fondamentali. Contrariamente a ciò che si può pensare infatti, diventare medico richiede una serie di step da superare oltre agli infiniti 6 anni previsti dal percorso di laurea.

In questo articolo vedremo cosa include il lungo e impegnativo percorso per diventare medico. Comincio col dirti che l’accesso al corso di laurea non è libero, ma prevede un test di accesso che ogni anno taglia fuori migliaia di studenti. Ma andiamo con ordine e partiamo dagli anni precedenti alla scelta dell’università: quelli della scuola.

Quale scuola superiore scegliere per fare medicina?

Classe scolastica

Per quanto esistano indirizzi maggiormente adatti a preparare ad una carriera in campo medico – come il Liceo Scientifico – la scelta della scuola non è vincolante. Potremo sempre passare con successo il test d’ingresso.

Per chi dovesse avere già le idee chiare su cosa fare da grande, consigliamo di scegliere una scuola che dia una buona base per superare il test di accesso a medicina. Questo vuol dire un indirizzo che prevede sicuramente materie scientifiche come Biologia, Chimica, Fisica, ma che dia anche una buona base di Logica.

Come già detto, un buon esempio potrebbe essere il Liceo Scientifico, ma anche e soprattutto gli Istituti Tecnici Tecnologici (ITT) ad indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie. Questi ultimi – almeno sulla carta – sono quelli più adatti a preparare a diventare medico.

Detto questo, se stai frequentando già un’altra scuola, non ti scoraggiare! Ogni anno tantissime persone che superano il test di medicina provengono da Licei Classici o Istituti professionali del tipo più vario. Con un pò di impegno, qualsiasi scuola può darti le basi per un buon metodo di studio.

Se però credi di non avere il metodo giusto, scrivici su Whatsapp e scopri il nostro corso per passare il test di medicina!

Come funziona il test di Medicina?

Candidato alle prese con il test di medicina

Uno dei passaggi più complicati dell’iter per diventare un Medico infatti, è sicuramente il test di Medicina, che prevede una graduatoria Nazionale in cui ogni anno oltre 60.000 studenti competono per assicurarsi un posto alla facoltà di Medicina.

“Passare il test” è forse la risposta fondamentale alla domanda “come diventare medico”!

Al momento dell’iscrizione dovrai indicare una serie di Facoltà in cui ti piacerebbe studiare e in base a tuo punteggio potrai essere allocato nella tua prima, seconda, terza scelta e così via.

Per l’anno 2023 il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha modificato le modalità di accesso a Medicina. Il test ora prende il nome di TOLC-MED e si potrà provare 2 volte durante l’anno, con un primo tentativo già al quarto anno di Liceo, assicurandosi in caso di buona riuscita un posto nell’ateneo per l’anno successivo, dopo il diploma.

In questo modo si da la possibiltà di scegliere il miglior punteggio da inserire nella graduatoria nazionale.

La laurea in Medicina e Chirugia

Ovviamente, il passaggio del test non può rispondere da solo alla domanda “come diventare medico”, anzi, ora inizia il difficile.

Una volta passato infatti, sarai alle prese con un percorso di studio di 6 anni, durante i quali dovrai maturare 360 CFU (Crediti Formativi Universitari). 60 di questi crediti dovranno essere professionalizzanti, cioè da acquisire mediante attività formative professionali, attività pratiche per gli amici. Rientrano in queste attività i tirocini o le esercitazioni di laboratorio.

Infatti, nel 2020 la laurea in Medicina è stata decretata come ABILITANTE alla professione. Ciò significa che per le classi di ordinamento LM/41 (laurea magistrale di ordinamento 41), essa è sufficiente per essere atti ad iscriversi all’Ordine dei Medici. Gli studenti del vecchio ordinamento invece, al fine di iscriversi all’albo, dovranno superare il vecchio esame di stato abilitante alla professione.

Cosa faccio dopo la laurea in Medicina?

A questo punto, formalmente, abbiamo risposto alla domanda “come si diventa medico”, ma il 99% dei dottori non si ferma qui! Le strade da intraprendere dopo il conseguimento della laurea infatti sono più di una.

Puoi iscriverti al concorso SSM, ovvero la Scuola di Specializzazione, il cui accesso è preceduto da un Test Nazionale che prevede 140 quesiti a risposta multipla, sulle conoscenze acquisite durante i 6 anni, da svolgere in 210 minuti.

Il percorso dura in genere dai 3 ai 5 anni e c’è la possibilità di scegliere tra 3 aree di specializzazione: Medica, Chirurgica e l’area dei Servizi Clinici. Un’alternativa all’SSM è il concorso MMG (Medico di Medicina Generale) con durata triennale, che abilita alla possibilità di fornire assistenza sanitaria sul territorio. in sostanza parliamo del “medico di base”.

Nelle successive righe vedremo alcuni esempi di specializzazioni, in modo da capire eventuali differenze e specificità.

Area Medica, Chirurgica e dei Servizi Clinici

La maggior parte dei medici, una volta conclusi i 6 anni, punta ad entrare in una scuola di specializzazione medica attraverso il concorso SSM. Il concorso è strutturato in 3 aree differenti: area medica, area chirurgica e area dei servizi clinici.

Nelle prossime righe vedremo alcuni esempi di specializzazioni, in modo da capire eventuali differenze e specificità.

Come si diventa Psichiatra?

Ti sei mai chiesto come si diventa psichiatra? Forse se hai guardato Shutter Island ti sarai posto questa domanda, ma vediamo nel dettaglio il percorso da seguire per capire come si diventa medico psichiatra.

Psichiatria è una delle specializzazioni in Area Medica, accessibile tramite concorso SSM, della durata di 4-5 anni. Chiaramente questa specializzazione come tante altre comprende tante sotto-specializzazioni, come Neuropsichiatria, Psichiatria infantile ecc.. sarai tu a scegliere la via più adatta a te durante il percorso di specializzazione.

Fanno parte di questa Area anche specializzazioni molto famose come Neurologia, Pediatria, Geriatria, Medicina Interna, Ematologia e Dermatologia.

Come si diventa Chirurgo?

Medico che studia per diventare chirurgo

Sappiamo tutti quanto possa essere affascinante il lavoro del Chirurgo. Dopotutto quale aspirante medico non ha mai sognato di diventare discepolo di Derek Sheperd? Tralasciando le fantasie, ecco per te un quadro generale di come si diventa medico Chirurgo.

Chirurgia è, ovviamente, una specializzazione in Area Chirurgica, anch’essa accessibile tramite concorso SSM, ma rispetto all’Area Medica verte su manzioni molto più pratiche. Chirurgia è una delle specializzazioni più ambite dai giovani medici, che potranno scegliere tra davvero tante ramificazioni: Chirurgia Toracica, Chirurgia Generale, Neurochirurgia, Cardiochirurgia, Chirurgia Vascolare, ma anche Urologia, Ginecologia, Otorinolaringoiatria e chi più ne ha più ne metta!

La durata delle specializzazioni è generalmente di 4-5 anni anche per l’Area Chirurgica, ma sicuramente con qualche ferro in più tra le mani rispetto alle specializzazioni dell’Area Medica!

Come si diventa Radiologo?

Medico che studia per diventare radiologo

Ed eccoci giunti all’area dei servizi clinici. Sembra la più remota delle aree sanitarie e invece ti sorprenderà sapere che quest’ultima comprende specializzazioni abbastanza conosciute come Anatomia Patologica, Microbiologia e Virologia, Patologia Clinica e Radiodiagnostica appunto.

In questo caso la durata è di 4 anni, e questo vuol dire che, quando fai una radiografia, il medico che ti segue è probabilmente specializzato in quest’area, ha superato anche lui un concorso SSM, e avrà passato almeno 10 anni complessivamente a studiare per fare quel lavoro!

Bonus: Come si diventa medico militare?

Essì! Perché il medico militare ha una traiettoria differente rispetto a quanto possibile attraverso il concorso SSM.

Come si diventa medico militare quindi? In questo caso non basta conseguire la laurea in Medicina e Chirurgia, ma dovrai anche ricevere un addestramento militare. Vediamo nel dettaglio le strade da intraprendere.

Una prima opzione sarebbe quella di frequentare l’Accademia Militare, della durata di 6 anni, 2 anni da allievo e 4 anni da ufficiale, durante i quali studierai per ottenere la laurea in Medicina (quindi in sostituzione della classica università).

Dopodichè, dovrai frequentare un ulteriore corso abilitante di 8 mesi, alla fine del quale dovrai sostenere un esame di stato, che ti abiliterà alla professione di medico militare generico per i seguenti 2 o 3 anni, prima di poter proseguire a frequentare un corso di specializzazione.

La seconda opzione è quella di partecipare al concorso per ufficiali con la Ferma Prefissata (AUFP) per poi conseguire la laurea in medicina in seguito. Una volta superato il concorso, avrai la qualifica di Allievo ufficiale in Ferma Prefissata, e dovrai seguire un corso di 12 settimane all’accademia militare di Modena.

La terza ed ultima strada da intraprendere è il Concorso nomina diretta, riservato a chiunque abbia meno di 34 anni e sia già in possesso della Laurea in Medicina. Una volta superato il concorso dovrai frequentare un corso della durata di 6 mesi, che ti permetterà di conseguire il titolo di Ufficiale medico con il grado di Tenente.

Leave a Reply